I Puffi “nazisti e stalinisti”

La denuncia di uno scrittore: il francese Antoine Bueno contro la società degli ometti blu!
Gira una vecchia storia sui Puffi, una sorta di luogo comune che li vedrebbe molto simili ad un regime comunista in cui la proprietà privata non esiste. Ma ora un libro in uscita inverte questa prospettiva, descrivendo il villaggio scavato nei funghi e governato dal puffo barbuto con il cappello rosso come, addirittura, “un’utopia nazista”.

I Puffi sono blu, alti “due mele o poco più” e sono popolarissimi tra i bambini, ma la loro società in realtà rappresenterebbe “un archetipo di utopia totalitaria, impregnata di stalinismo e nazismo”. Ad annunciare al mondo questa condanna senza appello è il romanziere francese Antoine Bueno, che ne parla nel suo “Piccolo libro blu”.
PUFFO HITLER – Elementi di stalinismo e di nazional-socialismo, scrive Antoine Bueno, plasmano la società di Puff-landia, lasciando intendere in maniera molto chiara che le peggiori ideologie del ventesimo secolo avrebbero lasciato la loro scia anche fra chi lotta per difendersi da Gargamella.

Gli “Schtroumpf” (nella denominazione originale belga) vivono nell’autarchia, non conoscono la proprietà privata e sono guidati da un capo unico e rispettato, ideale di figura paternalista. Vivono in una società ripiegata su se stessa e autosufficiente; lavorano tutti insieme per l collettività e non conoscono la proprietà privata, oltre ad essere guidati da un capo unico e rispettato, ideale di figura paternalista con tanto di barba bianca e autorità benevolente ma ferma. Ma il peggio, spiega Bueno, è che i Puffi sono razzisti: fanno apologia della razza ariana – l’unica Puffetta è bionda – e considerano i Puffi neri come una calamità da estirpare; senza dimenticare che il loro nemico giurato, Gargamella, è caratterizzato da tratti semiti e possiede un gatto, che nella versione originale belga si chiama Azrael.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...