Jean Gabin

Jean Gabin

Il 17 maggio 1904 nasce a Parigi l’attore francese Jean Gabin, uno dei volti più caratteristici del cinema francese tra le due guerre. Il padre è artista di primo piano nei caffè concerto parigini, e Jean Gabin impara il mestiere fin da bambino. Dal 1930 ottiene parti minori in diversi film, soprattutto commedie brillanti. Nel 1934 incontra il regista J. Duvivier, che assieme a J. Renoir e M. Carné inaugura una nuova stagione per il cinema francese, di cui Gabin diventerà il maggior interprete. Il sodalizio con Duvivier comincia da Il giglio insanguinato (1934), poi l’interpretazione del legionario dannato di La bandiera (1935) e soprattutto Pépé le Moko di Il bandito della Casbah (1937). Tocca poi a Renoir plasmare ulteriormente l’arte di Gabin nel celebre La grande illusione (1937) e a Carné in Il porto delle nebbie (1938) e Alba tragica (1939), facendogli interpretare eroi tristi e malinconicamente rassegnati. Negli anni ’50 gira Grisbi (1954) di J. Becker, storia dell’ultimo fatale colpo di un rapinatore invecchiato e una serie di film incentrati sulla figura del funzionario di polizia creato da G. Simenon, inaugurata con Il commissario Maigret (1957) di G. Delannoy. La sua ultima interpretazione, il grottesco La gang dell’Anno Santo di J. Girault, è del 1976. Muore pochi mesi dopo l’uscita del film, pianto da tutta la Francia come un eroe nazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...