La scomparsa dell’Erebus e del Terror

Il 20 maggio 1845 salpano dalle coste inglesi le navi Erebus e Terror, al comando del Capitano John Franklin, incaricate dall’ammiragliato inglese di trovare una rotta marittima a nord del Canada, per andare dalla baia di Hudson allo stretto di Bering, il celebre “passaggio a Nord-Ovest. Dai tempi di Colombo molti esploratori avevano cercato un passaggio che permettesse di arrivare dall’Atlantico all’Asia Orientale senza dover circumnavigare tutto il continente americano e doppiare, all’estremo sud, lo stretto di Magellano. I 140 uomini di equipaggio delle due navi hanno riserve di cibo per cinque anni. Fino al 1847 si hanno notizie del procedere della spedizione per mezzo delle baleniere che via via le avvistano. Le ultime notizie la localizzano al largo dell’isola Melville. Da allora non se ne sono avute mai più notizie. Solo molti anni dopo, nel 1859, si sono avute notizie della tragica fine degli uomini di Franklin, tra i ghiacci dell’Artico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...