L’Italia entra in guerra

24 maggio 1915

L’Italia entra nella prima guerra mondiale il 24 maggio 1915, quando il conflitto mondiale è già in corso da dieci mesi. La partecipazione italiana alla guerra viene presentata in chiave patriottica, come “quarta guerra d’indipendenza”, per completare i confini naturali del paese. Da diversi anni la Triplice Alleanza tra Italia, Impero Austro-Ungarico e Impero tedesco è in crisi. L’Italia ha diverse questioni di confine ancora in sospeso con l’Austria-Ungheria e il peso dell’avversione per gli Asburgo, eredità del Risorgimento, è ancora forte nell’opinione pubblica. In realtà, il governo Salandra il 26 aprile 1915 sigla a Londra, un patto segreto, con cui l’Italia si impegna ad entrare in guerra entro un mese a fianco dell’Intesa franco-russo-britannica, contro l’impero Austro-ungarico. In caso di vittoria all’Italia verranno riconosciuti il confine al Brennero, il possesso di Istria, Dalmazia, Valona, il Dodecaneso e la prospettiva di acquisizioni territoriali in Africa ed in Asia Minore. Non è quindi solo una guerra di liberazione, ma anche di conquista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...